Dati meteo giugno 2020

Il mese di giugno ha avuto una piovosità medio alta e con temperature nella norma per il periodo. Durante questo periodo ha piovuto per 17 giorni su 30 e sono caduti al suolo circa 258 mm di pioggia. 

Le temperature minime, in linea col periodo, sono state registrate tutte 12.06.2020 (Drogne: 6,82°C, Pradas: 7,60°C, Tavarons: 6,80°C).

Anche le massime registrate sono in linea col primo mese estivo. Tutti i picchi sono stati registrati il 22.06.2020 (Drogne: 27,60°C, Pradas: 30,60°C, Tavarons 26,60°C).

La radiazione solare ha superato per 9 volte su 30 il picco dei 1000 W/mq.

Analizzando tutti i grafici abbiamo riscontrato i seguenti dati:

Vi è stato un rischio Antracnosi per 15 giorni al 100% di infezione grave, per 15 giorni al 100% infezione moderata e per 15 giorni al 100% infezione leggera.

Il rischio Black Rot è stato per 2 giorni al 100% di infezione grave, per 5 giorni al 100% infezione moderata e per 16 giorni infezione leggera..

La botrite ha presentato un rischio superiore al 100% per 15 giorni su 30.

Il rischio da infezione di Phomopis è stato di 4 giorni al 100% di infezione grave, di 7 giorni al 100% di infezione moderata e di 15 giorni al 100% di infezione leggera.

L’oidio ha presentato 7 giorni di rischio superiore al 75% di manifestazione della malattia.

Per quanto riguarda la Peronospora, invece, si è riscontrato 9 giorni al 100% di rischio, nel ciclo secondario, sul grappolo.

Temperature mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Radiazione solare mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Accrescimento fogliare mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Evapotraspirazione giornaliera mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Velocità del vento – mese di giugno 2020 – Stazione meteo Metos di Drogne

Precipitazioni mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio Antracnosi mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio Black Rot mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio Botrite mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio infezione Phomopsis mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio Oidio mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio Peronospora ciclo primario mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio Peronospora ciclo secondario mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Rischio Tignola mese di giugno 2020 – Stazione meteo METOS di Drogne

Dati meteo giugno 2020 – Stazione meteo di Pradas

Dati meteo giugno 2020 – Stazione meteo di Tavarons

Registrate in Italia 12 NUOVE VARIETÀ di viti resistenti (PIWI)

Salgono così a 32 i vitigni nati da incrocio di varietà diverse di vitis e resistenti alle malattie fungine, presenti nel Registro Italiano delle varietà di vite.

Le prime quattro sono completamente italiane e arrivano dalla Fondazione Edmund Mach (FEM), di San Michele all’Adige (TN), non hanno ancora un vero nome ma solo un codice identificativo: F22P09, F22P10, F23P65 e F26P92. Questi incroci sono il frutto di oltre 12 anni di ricerca che ha visto impegnata la FEM, capitanata dal Prof. Marco Stefanini come coordinatore e il team di ricercatori composto da Giulia Betta, Marco Calovi, Andrea Campestrin, Cristian Chiettini, Silvano Clementi, Monica Dalla Serra, Cinzia Dorigatti, Daniela Nicolini, Tiziano Tomasi, Silvia Vezzulli, Monica Visentin, Alessandra Zatelli, Luca Zulini. A questi vanno aggiunti altri ricercatori FEM che si sono prestati per specifiche parti necessarie all’iscrizione.

Attraverso la collaborazione con CIVIT, Consorzio Innovazione Vite, che ne gestirà il brevetto, le nuove varietà sono pronte per essere coltivate, non solo in Trentino ma in tutta Italia, dopo il necessario periodo di osservazione nelle diverse regioni.

Clicca qui per il link all’articolo completo.

Stato delle fioriture presso i campi sperimentali di Pradas e Tavarons

Pubblichiamo qui di seguito lo stato delle fioriture delle varietà tipologie di vite impiantate presso i campi sperimentali di Pradas e Tavarons.

In Pradas, a 940 m. come si può notare il Solaris è leggermente più avanti, essendo a fine fioritura e con qualche grappolo che comincia ad allegare. Anche il Sauvignon Kretos è a fine fioritura, mentre nel Soreli e nel Prototipo RES F22.

In Tavarons, invece, ad una quota altitudinale molto più alta, la fioritura del Solaris è in fase finale e mostra un ritardo, rispetto all’altro campo, di circa una settimana.

Piena fioritura dello Julius e del Sauvignon Kretos presso il campo sperimentale di Drogne

Pubblichiamo alcune fotografie della fioritura in atto dello Julius e del Sauvignon Kretos presso il campo sperimentale di Drogne, a Forni di Sotto.

Piena fioritura del Solaris presso Drogne

Qui di seguito si pubblicano alcune foto del Solaris in piena fioritura presso  il campo sperimentale di Drogne a Forni di Sotto.

Stato delle piante di Solaris al 23 giugno 2020 presso Pradas (940 m. e Tavarons 1.100 m.)

Qui di seguito pubblichiamo alcune fotografie dello stato fenologico delle piante di Solaris a Forni di Sopra, presso il campo sperimentale di Pradas, a 940 m. di altitudine, e presso il campo sperimentale di Tavarons, a 1.100 m. di altitudine.

CAMPO SPERIMENTALE DI PRADAS

CAMPO SPERIMENTALE DI TAVARONS