Eseguite le prime potature

Abbiamo approfittato delle belle giornate primaverili, con assenza totale di neve, per incominciare ad eseguire le prime potature, presso il campo sperimentale di Drogne, a 865 m. .

Abbiamo riportato a due gemme tutte le piante di due anni, per far sì che si possa formare un fusto adeguato.

Successivamente abbiamo concimato tutte le piante con concime biologico e le abbiamo ricoperte con le bottiglie di plastica. L’inserimento della bottiglia di plastica ha un triplice scopo:

  • Preservare la barbatella dal freddo;
  • Proteggere le gemme dagli ungulati;
  • Creare una mini serra all’interno di essa.

Le bottiglie saranno tolte verso il 20 di maggio, quando le gemme saranno schiuse e ci saranno almeno quattro o sei foglioline distese, stando attenti, nella rimozione, a non danneggiare i giovani fusti che si stanno formando.

La stagione è molto in anticipo: la Daphne mezereum (L.) e il Taraxacum officinale (L.), generalmente, in questi luoghi, fioriscono durante la  seconda settimana di marzo. Adesso sono già sbocciati (vedasi fotografie).

P.S. Oggi abbiamo avuto anche l’aiuto di una nuova e giovane potatrice.

Qui sotto trovate alcuni scatti dei lavori svolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *